Meteo
 


Fatti&Storie

Processo per le violenze alla Diaz Quei pestaggi un offesa all Italia

L rsquo irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova che ha provocato 92 feriti ha arrecato una laquo profonda offesa al nostro Paese Anche all rsquo estero ci si aspetta giustizia raquo Lo ha sottolineato l rsquo avvocato Gilberto Pagani rappresentante di alcune parti civili nel processo nel corso della sua arringa in Cassazione Il legale nel chiedere alla Suprema Corte laquo una parola certa per tutti raquo ha evidenziato come nell rsquo irruzione alla scuola laquo da parte dei poliziotti siano stati arrecati danni permanenti a tante persone Ci sono anche episodi di stress post traumatico raquo Sulla stessa lunghezza d rsquo onda l rsquo avvocato difensore di Lorenzo Guadagnucci il giornalista rimasto coinvolto nel blitz che si rammarica del fatto che laquo l rsquo Avvocatura dello Stato non si sia costituita parte civile contro i poliziotti Non si chiede giustizia sommaria da parte nostra ma semplicemente che venga riconfermata la responsabilit agrave degli imputati raquo Dal canto suo l rsquo avvocato Paolo Angelo Sodani difensore di Manfredi Provenzano il 18enne ferito nell rsquo irruzione alla scuola afferma laquo Ammettiamo anche che i poliziotti quella terribile notte avessero pensato che all rsquo interno della Diaz ci fossero dei terroristi il fatto egrave che una volta dentro si erano palesemente accorti delle persone con cui avevano a che fare E invece hanno agito con violenza brutale Il mio cliente egrave stato pestato per 15 minuti dagli agenti e lo hanno trascinato per tre piani della scuola Diciamola chiaramente il vero miracolo egrave che nel blitz non ci sia scappato il morto raquo Adnkronos

Fatti&Storie