Meteo
 


Fatti&Storie

La cura Di Bella in un convegno Il protocollo ha guarito tumori gravi

Centodiciotto casi curati con il metodo di Bella tra tumori polmonari, linfomi, leucemie linfatiche e tutta una serie di tumori aggressivi sono stati presentati in città al congresso “Evidenze scientifiche non valorizzate in oncoterapia: immunoterapia - molecole differenzianti - antiproliferative”, che la Fondazione Di Bella ha tenuto nell'Aula Magna dell’università, con il patrocinio dell’Ordine dei medici di Bologna. I dati - che secondo i medici che seguono il metodo Di Bella, ideato dallo scomparso professore (in foto), all’epoca oggetto di roventi polemiche, portato avanti dal figlio Giuseppe, moderatore del convegno bolognese - attesterebbero la guarigione e/o sopravvivenza oltre i 5 anni di tumori a prognosi infausta a breve termine.
(Metro)

Fatti&Storie