Meteo
 


Fatti&Storie

Inaccettabili i tagli sui grandi eventi Il sindaco di Sassari attacca la Regione

Il sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau non ci sta e protesta contro il dispositivo della Regione «che di fatto  mina  seriamente l'organizzazione dei due grandi eventi che rappresentano  non solo la città ma l'intero territorio regionale»: la Cavalcata Sarda e la Discesa dei Candelieri.
Il primo cittadino ha scritto nei giorni scorsi al governatore Cappellacci e agli assessori regionali al Turismo, Luigi Crisponi e alla Cultura, Sergio Milia affinché si intervenga al più presto per modificare  la delibera di giunta  che riduce di oltre 70 mila euro i contributi previsti per le due grandi manifestazioni cittadine.
«La nostra amministrazione ha nel tempo impegnato risorse ed intensificato gli  sforzi – scrive Ganau – per dare una visibilità sempre maggiore ai due eventi» che «contribuiscono in maniera rilevante alla valorizzazione turistica dell’intera Sardegna». Ganau protesta anche per i tagli  a importanti festival musicali e letterari.
Fra gli eventi  culturali a rischio, denuncia il sindaco Ganau, molti sono diventati ormai punto di riferimento culturale cittadino, regionale e nazionale, ottenendo riconoscimenti e finanziamenti di livello europeo. Per esempio  il Festival di Musica e Parole d'Autore “Abbabula” e il Piccolo Festival Letterario “Sulla Terra Leggeri” all’Argentiera. Sconcerto e rammarico per la scelta, inaccettabile, da parte della Giunta regionale di ridurre del ben 21% i contributi per le manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico.
(Metro)

Fatti&Storie
Bonus partite Iva