Sport

Processo Calcioscommesse sentiti Miccoli e Portanova

Con gli “interrogatori” di Daniele Portanova e Fabrizio Miccoli si è aperta a Roma la terza parte dell’inchiesta sportiva sul calcioscommesse. Il difensore del Bologna dovrà chiarire quanto accaduto prima di Bologna-Bari, ultima giornata del campionato 2010-11 terminata 4-0 per la squadra pugliese: davanti ai magistrati di Bari, Portanova ha ammesso di esser stato avvicinato da tre «amici di Masiello che facevano strani discorsi e battute sulle quotazioni della partita». Miccoli è stato nominato dal pentito Gervasoni perché «sbagliò il rigore che era stato volutamente provocato» nella partita Palermo-Bari 2-1 del 7/5/2011: ma «Miccoli - ha detto Gervasoni - non sapeva della combine». (Metro)

Sport