Sport

Calcioscommesse Conte tranquillo e in sintonia con la procura

Salgono a dismisura i patteggiamenti di club e calciatori al processo sportivo del calcioscommesse. Ieri a Roma è andato in scena l’ultimo round di dibattimento tra lacrime (il n°1 dell’Albinoleffe Andreoletti) e colpi di scena. Passando da Roma a Cremona, ieri è stato il giorno in cui ha parlato la compagna del “pentito” Filippo Carobbio: «Ha sbagliato, ma ha commesso delle ingenuità. Non è un infame». Naturalmente da Carobbio a Conte il passo, nella vicenda , è breve. «Siamo in piena sintonia col lavoro della procura», ha spiegato l’avvocato di Conte, De Renzis. E lui? «Tranquillo».  (metro)

Sport