Fatti&Storie

Bandi salva energia aree pic nic e alberi per la Giornata dell Ambiente

Alberi allo scalo Fiorenza piantati da Trenord, aree attrezzate nei parchi e 800 mila euro di bandi-contributo comunale per la Giornata Mondiale dell’Ambiente Milano è in prima fila per combattere i cambiamenti climatici e punta proprio sull’efficienza energetica. Sono ancora disponibili più di 800 mila euro di contributo per interventi finalizzati a ridurre sia il consumo energetico che l’emissione in atmosfera di gas climalteranti e inquinanti, attraverso azioni di riqualificazione energetica degli edifici e degli impianti termici. “Insieme possiamo rendere Milano una città più sostenibile, più bella e più vivibile per tutti” ha detto l’assessore alla Mobilità e Ambiente, Maran. 
Chi può fare domanda
 Possono presentare domanda di contributo società di persone, società di capitali, enti privati, soggetti pubblici o a partecipazione pubblica che appartengono alle seguenti categorie:  edifici adibiti ad ospedali, cliniche o case di cura; edifici adibiti ad attività ricreative, associative, di culto; edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli ed edifici adibiti ad attività sportive. I soggetti beneficiari devono essere titolari del diritto di proprietà dell’edificio per il quale viene presentata la domanda di contributo. Anche chi non è proprietario può presentare domanda purché autorizzati, con dichiarazione di assenso alla trasformazione dell’impianto, dal proprietario dell’immobile. I finanziamenti riguardano la ristrutturazione dell’involucro edilizio, l’istallazione di pannelli solari e foto-voltaici, di generatori o pompe di calore (come da esempio gli impianti geotermici) e gli impianti di solar cooling. Il finanziamento riguarda anche i costi sostenuti per le spese professionali per la predisposizione degli interventi finanziabili, compresa la certificazione energetica.
“Quando questo tipo di iniziative coinvolge le scuole”, ha dichiarato la vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione Maria Grazia Guida, “la valenza è doppia. Da una parte c’è l’intervento in sé di edilizia scolastica, un settore su cui la nostra Amministrazione ha intenzione di investire nei prossimi anni. Dall’altra parte c’è anche l’operazione culturale. Alunni, studenti e insegnanti dovranno sapere che nella propria scuola verranno fatti lavori per l’efficienza energetica. Sarà per loro un’occasione in più di sensibilizzazione e consapevolezza sui temi dell’ambiente, del risparmio energetico e dei comportamenti virtuosi. In questa direzione vanno proprio gli obiettivi della Giornata mondiale dell’ambiente”.  Da gennaio 2010, data di apertura del bando, ad oggi sono state presentate 14 richieste di cui solo 12 ammesse alla possibilità di finanziamento, per un totale di circa 1.126.170 euro pari al 56% della cifra complessiva di 1.994.065 euro. Gli interventi approvati devono comunque essere realizzati entro 18 mesi dall’approvazione del contributo. 
Le aree pic nic, ecco dove
Sempre per invogliare i milanesi ad apprezzare il verde all’aria aperta il Comune ha deciso che entro fine giugno saranno istallate 13 aree relax, con panche, tavolone e cestino per la differenziata, in altrettante aree verdi cittadine
In Zona 2  tre tavoli nel parco della Martesana e 2 nell’area verde in viale Monza davanti al Gaetano Pini; Zona 3  due tavoli in via Feltre, nel Parco Lambro, vicino all’area skate e due in Valvassori Peroni, presso la biblioteca; Zona 4 due tavoli in via Oglio, due nel parco Formentano e uno in via Maspero;  Zona 5 tre tavoli nel parco Ravizza e  tre nel parco Baravalle ;  Zona 7 due tavoli nei giardini di via Tofano e altrettanti in via Engles (foto); Zona 9 tre tavoli nel parco Bassi e tre nel parco "Walter Chiari". A ottobre il Comune aveva già installato tavoli e panchine in largo Richini, vicino all’Università Statale, al parco Don Luigi Giussani (ex  Solari), al Giardino della Guastalla e ai Giardini pubblici Indro Montanelli. Anche con le nuove aree che arriveranno, verrà salvaguardato l’ambiente: su tutti i tavoli, infatti, sarà esposto il seguente invito: “Questa è un’area ristoro. Dopo aver consumato il tuo pasto aiutaci a tenerla pulita, usa i contenitori colorati pubblici per la raccolta differenziata”.
Alberi allo scalo Fiorenza
E per aiutare Milano a ripulire l’aria Trenord ha deciso, sempre ieri i occasione della giornata Mondiale dell’ambiente, di piantare un albero per ogni dipendente nell’area dell’officina ferroviaria di Milano Fiorenza, la più grande d’Italia: la prima fase della piantumazione di 2.000 tra piante e arbusti è stata completata. Entro il marzo 2013 saranno piantumati circa 4.000 esemplari in tutto – uno per ogni dipendente della società – di 22 diverse specie autoctone.
(Metro)

Fatti&Storie