Meteo
 


Fatti&Storie

Immobili ex Asl Via libera alla vendita

La Regione Liguria mette in vendita gli immobili ex Asl per coprire il disavanzo sanitario relativo al 2011. L'intera operazione ha un valore complessivo di 76 milioni di euro. Grazie ai campi di destinazione d'uso, gli immobili saranno destinati a strutture ricettive, pubblici esercizi, parcheggi, residenze. Dopo un primo stralcio approvato circa due mesi fa, ieri la Giunta regionale ha approvato gli ultimi due stralci del programma di valorizzazione degli immobili ex ASL e del patrimonio della Regione, con i relativi cambi di destinazione d'uso.
Sara' Arte, l'agenzia regionale territoriale per l'edilizia, che a dicembre aveva acquistato tali immobili, a farsi carico della loro massima valorizzazione. Si tratta di un vasto programma di dismissione del patrimonio immobiliare non più necessario allo svolgimento delle funzioni a cui era destinato, ma che potrà essere ricollocato sul mercato, attraverso operazioni di ristrutturazione edilizia e non di nuova edificazione, e riutilizzato per funzioni compatibili con la sua ubicazione, come previsto dai rispettivi piani urbanistici comunali di riferimento.
L'attività di analisi degli immobili da cartolarizzare e di selezione delle destinazioni d'uso è stata curata direttamente da Arte Genova e dal vicepresidente e assessore all'urbanistica della Regione Liguria, Marylin Fusco, d'intesa con i Comuni interessati per trovare soluzioni condivise e non imposte dalla Regione.
(Metro)

Fatti&Storie