Meteo
 


Fatti&Storie

Musei civici gratis luglio e agosto

Piove dentro palazzo Citterio, occupato da sabato dal collettivo Macao, piove anche dentro la Pinacoteca e l’Accademia, come hanno spiegato gli studenti ieri nell’assemblea di Macao. Hanno raccontato  che l’Accademia, in attesa di far parte del tormentato progetto Grande Brera si trova schiacciata da anni - come adesso - in aule che scoppiano, senza attrezzature tecniche adeguate e con in vista un trasferimento nell’ex caserma Mascheroni dove «lo spazio a disposizione per studiare e imparare è minore dell’attuale e, in più, non saremmo più l’unicum che è Brera oggi, scuola e museo insieme».
Agli occupanti non è ancora giunta la denuncia del soprintendente Artioli. L’assessore alla Cultura Boeri ha invitato a lasciare il palazzo «per non  mettere a rischio lavori che finalmente potevano ripartire». Ieri Macao ha invitato il ministro dei Beni culturali a parlare a palazzo Citterio, Ornaghi ha rifiutato chiarendo che lo sgombero «è un atto dovuto» e   «se c'è la richiesta il dialogo ci può essere, ma  deve essere fatta nelle forme dovute» cioè non in una occupazione.
Posizione questa che fa da volano alle richieste di sgombero immediato del centro destra, De Corato in testa, e a quella di Boeri che rilancia annunciando musei civici  gratis dal 19 luglio a fine agosto, sponsorizzati da Eni. “Oltre Macao”, sembra affermare Boeri, questo è il vero tentativo di «rendere accessibile a tutti la cultura»  con l’obiettivo di tenere i civici permanentemente gratuiti.  
 
Oggi lezioni con i docenti di Brera a Palazzo Citterio
Il collettivo Macao si è piazzato negli uffici al primo piano, agibili e asciutti, e nell’auditorium sotterraneo.
Sono proseguite ieri le operazioni di pulizia e asciugatura. Macao oggi dovrebbe ricevere la visita di addetti della ditta che da anni fa manutenzione a Palazzo Citterio.
Regole ferree antivandali per chi sporca, anche con i mozziconi. Vietatissimi i taggatori. 
Per tutta la notte ieri proiezioni, video e musica  a basso impatto: niente dj set,   corti e videoistallazioni proiettate anche sulle pareti esterne.
(Simona Mantovanini)

Fatti&Storie
Elezioni