Meteo
 


Spettacoli

Stefania Fratepietro Vi racconto Tenco e Dalida

Milano. Sono in molti a scommettere sulla forza delle idee per un nuovo corso del musical in Italia. Una di queste è Stefania Fratepietro, eccellente performer dalle molte presenze in spettacoli cult, da “Hello, Dolly!” a “Cats”. E che, il 19 e 20 maggio, sarà Dalida in “Ciao Amore Ciao” al “&Studios” del Mas.
Oggi tutto sembra diventare musical. Una moda o un’esigenza? Più che altro si tratta dell’inizio di una nuova era del musical in Italia. Si scrivono nuovi testi e musiche ad hoc su storie diverse da quelle finora adatte al solo pubblico di famiglie. L’unico problema è far capire ai produttori che questi spettacoli sono vincenti anche al botteghino.
Da questo punto di vista “Ciao Amore Ciao” è andato benissimo nei teatri. Qual è la sua forza? Una storia d’amore simile a quelle vissute da molti di noi, tra alti e bassi e conflitti generazionali con i propri genitori, che, pur rievocando quella tra due personaggi molto famosi dell’epoca, Luigi Tenco e Dalida, sa essere moderna ed emozionante.
Quando si pensa a Tenco, qui interpretato dal bravissimo Luca Notari, molti lo associano alla tristezza. Sarà così anche in questo musical? No, perché le sue canzoni saranno alternate con quelle ben più leggere che si ascoltarono in quel maledetto Festival di Sanremo del ’67 che lo vide suicida. E la sua storia con Dalida sarà raccontata in maniera del tutto brillante e veloce in un’ora e venti minuti di spettacolo con le parti recitate e quelle cantate perfettamente mixate dalla scrittura di Piero Di Blasio.
(Antonio Garbisa)

Spettacoli