Fatti&Storie

Agguato in stile ndrangheta un morto a Vimodrone

Agguato e sparatoria in stile mafioso ieri mattina alle 8,40 in via dei Mille. Davanti a decine di pendolari e studenti in attesa dei mezzi, una moto con due persone, con indosso caschi integrali, si è affiancata a una Bmw bianca  all’incrocio. Subito due colpi, il terzo sparato dal killer  sceso dalla moto per finire il “lavoro”. Ancora stordita dai colpi un’imprenditrice esce dal negozio   a vedere cosa succede, il killer l’avrebbe minacciata: «Rientra o t’ammazzo».
Ferito gravemente Giuseppe Nista, 44 anni, di Melzo, fratello del boss di ’ndrangheta Domenico: morirà un paio d’ore dopo al Policlinico.
Giuseppe aveva uno sfasciacarrozze a Segrate, precedenti  per reati di droga e per un tentato omicidio ai danni di un altro pregiudicato. Il fratello Domenico ha iniziato a collaborare con i magistrati nel 2007, raccontando anche di affari con la Tav e  della locale di Desio e di Pioltello.
(Metro)

Fatti&Storie