Fatti&Storie

Abusivi minacciato disabile presidente Comitato Lope de Vega

Una scena da arresti in terra di camorra o di mafia al quartiere Barona. Lunedì sera, al termine di una riunione del Comitato di Autogestione delle case Aler di via Lope de Vega, il presidente Romano Zeppilli, 55 anni, è stato affrontato con insulti pesanti sulla sua condizione di disabile (è in sedia a rotelle) da un 36 enne, che nemmeno vive lì ma difende gli abusivi contro i quali  il Comitato si batte da anni. Ha minacciato il presidente con un coltello, poi trovatogli addosso: quando la volante è arrivata e ha bloccato l’aggressore, C.C.,  dalle finestre sono volati insulti e minacce. Mentre i poliziotti trattenevano C.C., ora indagato a piede libero per minacce gravi,  un   numeroso gruppo è sceso dalle abitazioni. Un 54 enne, con precedenti, ha provato a far scappare l’aggressore sottraendolo agli agenti, tutto questo mentre il 36 enne continuava a minacciare Zeppilli davanti ai poliziotti, attorniati dal  gruppo   schierato a favore dell’aggressore.
Solidarietà del Comune
 L’assessore alla Casa Castellano ha telefonato a Zeppilli per esprimere solidarietà.   Granelli, Sicurezza, ha  costituito una task force  Casa-Sicurezza-Servizi sociali, Aler  e vigili per intervenire in questi casi.
(Simona Mantovanini)

Fatti&Storie