Meteo
 


Fatti&Storie

Due donne aggredite in meno di 24 ore

Due aggressioni ai danni di due donne in meno di 24 ore. La più grave è accaduta ieri verso le 9 del mattino a Villa Litta, quartiere Affori,  dove una mamma di 42 anni ha denunciato di essere stata assalita da uno sconosciuto, mentre attraversava il parco, che l’ha sbattuta a terra e violentata.  La donna aveva appena accompagnato i figli a scuola e stava attraversando i giardini per tornare a casa. Secondo il racconto della vittima, l'uomo l’avrebbe prima colpita alle spalle facendola cadere a terra e poi l’ha stuprata. È stata la stessa signora ad avvertire la polizia. La donna è stata soccorsa medicata alla  Mangiagalli, per accertamenti.   Maniaco in metròIl secondo episodio, invece, è avvenuto alle 9.30 del mattino del 25 aprile in piazza Bottini, sulle scale della stazione del metrò di Lambrate. Vittima una 25enne che stava scendendo in metrò quando l’uomo davanti a lei si è abbassato i pantaloni e le è saltato addosso sbattendola contro un muro. Fortunatamente la ragazza è riuscita a divincolarsi e a richiamare l’attenzione dei passanti che sono intervenuti in suo soccorso.  L'uomo, G. V., italiano  44enne con precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti, è stato bloccato dai passanti e trattenuto fino all’arrivo della polizia. Gli agenti lo hanno arrestato per tentata violenza sessuale. «Siamo molto vicini alla signora   aggredita dopo aver accompagnato i figli a scuola e alla giovane assalita in metrò» ha detto Francesca Zajczyk, delegata  alle Pari Opportunità.  
(Metro)

Fatti&Storie