Fatti&Storie

Sa die de sa patria sarda la festa dell indipendentismo

Sara' dedicata alle nuove prospettive dell'indipendentismo, partendo dalla "Carta della convergenza della nazione sarda", la due giorni di Sa die de sa patria sarda", in programma a Thiesi domani e sabato, curata per il terzo anno consecutivo dal movimento "'A manca pro s'indipendentzia". L'evento e' stato presentato nella sede sassarese di via Cetti dalla dirigente nazionale Alessandra Ruggiu e dal responsabile per il Mejlogu Bobore Sechi.
A "Sa die" servira' riavviare il dibattito politico sull'indipendentismo che, e' stato spiegato, e' attualmente stagnante. La festa sara' comunque una celebrazione tra passato e presente, col ricordo dei venti morti di Thiesi nei giorni dei moti antifeudali, che saranno onorati con la deposizione di una corona di fiori nella piazza del Comune.
Oltre ai dibattiti, anche appuntamenti conviviali, come il grande pranzo di sabato, e musicali. Tra gli artisti che si esibiranno, i Primochef del cosmo, Alberto Sanna e la Railroad blues band. Immancabile il  mercato dell’artigianato, settore chiave per il rilancio economico dell’isola. 
(Metro)

Fatti&Storie