Meteo
 


Fatti&Storie

Oslo in 40mila cantano canzone odiata dal nazista Breivik VIDEO

Si sono ritrovati in oltre 40mila oggi nei paraggi del tribunale di Oslo a intonare “My rainbow race” (GUARDA IL VIDEO), la canzone per bimbi più odiata da Anders Behring Breivik, il pluriomicida di Utøya sotto processo. L’appuntamento è nato e si è diffuso tramite i social network.  
Il brano, traducibile come “Bambini dell'Arcobaleno”, è l’adattamento di una canzone del grande cantautore Usa Pete Seeger “La mia corsa all'arcobaleno”, che il fanatico di estrema destra aveva detto di detestare perché “utilizzata come subdolo metodo d'indottrinamento marxista”.
Popolarissima in Norvegia, la canzone è opera del cantante folk locale Lillebjoern Nilsen. “Vivremo insieme, ognuna sorella e ognuno fratello, piccoli figli dell'arcobaleno e di una terra verde”, recita il ritornello: un inno all'integrazione e all'eguaglianza che ovviamente non poteva non far dare di matto a unO come Breivik.
Il killer, 77 morti complessivi nelle due stragi del 22 luglio scorso, una settimana fa in aula disse ai giudici che si tratta di "un ottimo esempio d'infiltrazione marxista nella scena culturale", e di un "tipico caso del lavaggio del cervello imposto agli scolari norvegesi".

Fatti&Storie