Meteo
 


Fatti&Storie

Il Cagliari ha la salvezza in cassaforte

Una salvezza in cassaforte: i tifosi volevano la vittoria con il Catania ed è arrivata, adesso si guarda al futuro. La sconfitta del Lecce ieri contro il Napoli mette i rossoblù quasi al riparo da possibili sorprese: basterebbe un’altra vittoria sabato col Chievo per chiudere in anticipo i conti. Poi, alla penultima giornata, ci sarà la sfida-spettacolo con la Juventus, nella quale il Cagliari potrebbe diventare l’arbitro dello scudetto. Ieri alla ripresa degli allenamenti Ficcadenti ha tirato un ulteriore sospiro di sollievo: in gruppo si è rivisto Dessena, reduce da un lungo infortunio, un tassello mancate che negli ultimi due mesi era mancato parecchio a un Cagliari andato in sofferenza. Ficcaddenti è riuscito a tenere la squadra tranquilla nonostante le brutte sconfitte con Bologna e Parma, sapeva che mancava poco per assicurare un altro anno in serie A. Ma alla fine della gara con un Catania apparso decisamente più molle  del solito, Ficcadenti ha ammonito che “il Cagliari non è ancora salvo”. Domenica prossima ci sarà Lecce-Parma, la squadra di Cosmi potrebbe vincere per poi giocarsi il tutto per tutto a Torino con la Juventus. Ma il cagliari i conti li fa da solo, con un super Ibarbo che contro il Catania si esalta sempre. 
(Jacopo Norfo)

Fatti&Storie