Fatti&Storie

Mucca pazza negli Stati Uniti Seul blocca le vendite VIDEO

Nuovo caso di mucca pazza negli Stati Uniti, in California: si tratta di una mucca da latte, la cui carne non è mai entrata nella catena alimentare. La scoperta è infatti avvenuta in un impianto dove le bestie malate sono usate per prodotti alternativi, come la colla o il sapone. È il quarto caso registrato negli Stati Uniti da quando venne identificato il primo bovino affetto, nel 2003. Un caso che per il responsabile del settore veterinario del Dipartimento del Ministero dell’Agricoltura «non è motivo di allarme».
Nonostante le rassicurazioni, la Corea del Sud sta considerando il rafforzamento delle ispezioni sulla carne bovina importata dagli Stati Uniti, mentre alcuni commercianti hanno già bloccato la vendita di carne Usa. A dirlo è l’agenzia di stampa Yonhap, secondo cui i rivenditori al dettaglio Lotte department store, Lotte mart e Home plus hanno interrotto le vendite per calmare le preoccupazioni dei consumatori.
La Corea del Sud è il quarto importatore al mondo di carne bovina statunitense. Nel 2011 ne ha acquistate 107mila tonnellate, per un valore di 563 milioni di dollari.
(Metro)

Fatti&Storie