Sport

Doping Ricc carriera finita Squalifica di 12 anni

La richiesta avanzata lo scorso ottobre dalla Procura Antidoping del Coni egrave stata accolta in pieno carriera finita per Riccardo Ricc ograve Niente sconti dal Tribunale Nazionale Antidoping che ha inflitto all rsquo ex enfant prodige del ciclismo italiano 12 anni di squalifica fino al 2024 per violazione dell rsquo art 2 2 del codice Wada considerando che nel suo caso egrave nbsp recidivit agrave nbsp Tutto nasce lo scorso 7 2 2011 quando il ldquo Cobra rdquo viene ricoverato in prognosi riservata prima all rsquo ospedale di Pavullo e poi a Modena Autoemotrasfusione fu il verdetto e da qui la stangata che chiude la carriera di Ricc ograve La vicendaProfessionista dal 2006 aveva raccolto parziali successi fino al secondo posto al Giro d Italia 2008 Doveva essere l anno della sua consacrazione ma fu l inizio della fine Al successivo Tour dopo essersi proposto nbsp i come il nuovo Pantani risult ograve positivo al Cera epo di ultima generazione Fu cacciato dal team e sospeso dal Tribunale nazionale antidoping Quindi fu squalificato per due anni e torn ograve in sella ad una bici nel 2010 vincendo il giro d Austria finendo poi alla Vacansoleil Tuttavia nel 2011 era il 6 febbraio un ricovero lo fece ripiombare nella polvere un blocco renale gli aveva fatto rischiare la morte A metterlo nei guai fu il medico del pronto soccorso dell ospedale di Pavullo che dichiar ograve che il corridore gli aveva confessato di essersi fatto una autoemotrasfusione a casa Partirono immediatamente nbsp due inchieste una del Coni e una della Procura Il corridore ha poi sempre negato di aver fatto uso della pratica vietata dal 1985 per poi ammettere successivamente solo una autotrasfusione di una soluzione ferrosa prescritta da un medico

Sport