Meteo
 


Fatti&Storie

Vento e pioggia sferzano la Sardegna

Il mini ciclone Lucy ha spaventato la Sardegna per un intero weekend. E adesso sono le previsioni meteo a preoccupare i sardi: si prevede da oggi un’altra settimana all’insegna della pioggia e delle basse temperature. In molti si sono ripresi influenza e mal di gola, vittime di un weekend da incubo che ha riportato l’inverno su Cagliari, su Sassari e soprattutto su Nuoro dove il sindaco per precauzione ha chiuso anche le scuole cittadine. Più che il vento sono state la pioggia e il cielo coperto, il freddo che ha convinto molti a riaccendere i riscaldamenti, a lasciare il segno su questo strano fine settimana di metà aprile. Il bilancio tra maltempo e incidenti non è comunque leggero: due morti in altrettanti incidenti stradali venerdì nel Cagliaritano, a Maracalgonis e a Villacidro, provocati anche e soprattutto dall’asfalto reso viscido dalla pioggia. E tra sabato e domenica notte uno speleologo cagliaritano di 42 anni è stato tratto in salvo in condizioni meteo difficili nella grotta Toni di Domusnovas, dove si era sentito male durante un’escursione alla scoperta di una nuova cavità. Oggi questo weekend va in archivio ma per l’anticipo dell’estate e cominciare a fare un salto al mare bisognerà attendere almeno un’altra settimana. Le perturbazioni nell’isola infatti continueranno, anche se sempre con minore intensità. Il maltempo sta provocando danni anche al turismo: chi sperava di anticipare le vacanze in Sardegna  ha dovuto fare i conti con il ritorno del freddo. 
(Jacopo Norfo)

Fatti&Storie
Italia viva critica