Meteo
 


Fatti&Storie

Offensiva talebana a Kabul Ritorsione contro gli Usa VIDEO

Giornata di guerra  ieri a Kabul. Attacchi multipli e coordinati rivendicati dai talebani sono stati sferrati in 3 zone della città. Dopo più di sei ore di scontri, il bilancio delle vittime è di 19 ribelli uccisi, 17 agenti delle forze di sicurezza afghane e nove civili feriti. Due attentatori suicidi sono stati arrestati prima che riuscissero a farsi esplodere. Colpito il quartiere delle ambasciate occidentali, in particolare le sedi diplomatiche di Gran Bretagna, Giappone e Germania sono state prese di mira da un commando di insorti sul tetto di un edificio; il Parlamento, la vicina ambasciata russa e una base militare turca a est. A rivendicare gli attacchi a Kabul e nel resto del Paese è stato un portavoce dei talebani. L’operazione, ha aggiunto, «è stata pianificata da mesi ed è solo l’inizio dell’offensiva di primavera. Gli attentati sono una ritorsione per le copie di corano bruciate in una base Nato, per i marine che urinano sui cadaveri di nemici e per il massacro del sergente Usa a Kandahar». In serata la Farnesina ha reso noto che non ci sarebbe personale ditaliano coinvolto negli scontri.
 
(Metro)

Fatti&Storie
Migranti