Meteo
 


Fatti&Storie

Partito il conto alla rovescia per la bicifestazione a Roma

Roma. Mancano due settimane all’appuntamento di sabato 28 aprile, in via dei Fori Imperiali a Roma, con la bicifestazione “l’Italia cambia strada e ripensa la mobilità” nell’ambito della campagna “Salva i ciclisti” che vuole mettere fine alla strage che si verifica sulle strade. La protesta di Roma avverrà in contemporanea con quella in programma a Londra, entrambe a partire dalle 15. L’appello lanciato due mesi fa dal Times, ripreso e riadattato alla situazione italiana da 34 blogger, è cresciuto con la campagna “#Salvaiciclisti” che ha raggiunto oltre 16.000 adesioni sul gruppo Facebook; intanto un DDL per lo sviluppo della ciclabilità è stato firmato da parlamentari di tutti gli schieramenti (tranne la Lega Nord). L’appello ha visto anche l’adesione dei sindaci di Milano, Firenze, Bologna, Roma, Torino, Napoli e Reggio Emilia.
Una giornata di lancio
In preparazione dell’evento, mercoledì 18 aprile al Teatro Valle Occupato di Roma, si terrà una giornata per «accogliere le storie, i progetti e le suggestioni di chi ha in mente e sostiene un nuovo umanesimo della mobilità italiana». Prevista anche una serata spettacolo «nella quale raccontare la città attraverso lo sguardo di chi la attraversa leggermente».
Le iniziative in programma
Questo il programma della giornata al Teatro Valle: alle 10, Ciclofficina no stop a cura dei Ciclonauti; alle 12.30, i promotori di “Roma #salvaiciclisti e Londra Cities for Fit Cycling” spiegano di che si tratta e cosa succederà il 28 aprile; alle 18, raduno di biciclette davanti alla bici bianca di via dei Fori Imperiali; alle 18.30, passeggiata in bicicletta con termine al Teatro Valle. Qui, alle 19, installazione di bici sul palco; dalle 19.30 alle 21, aperitivo biologico Zolle in collaborazione con eadessopedala.it; dalle 20 alle 21, spettacolo BiciCaffè, compagnia La settimana dopo e Installazione sonora Dei Vulcani Ciechi.
E poi tanta musica
Dalle 21 inizia la serata musicale. Introduzione del Teatro Valle Occupato e #Salvaiciclisti. A seguire: Andrea Satta e Carlo Amato dei Tetes de Bois, estratto da “Good Bike”; Graziano Graziani, sonetti romaneschi; Assurda Asta di Bici, battitore: Adriano Bono con sorprese musicali; Bici poesia; Refectory brass band e altre sorprese. È prevista la partecipazione di artisti di strada. Per saperne di più sulla campagna “#Salvaiciclisti” si può visitare il sito salvaiciclisti.it.
 
(Metro)

Fatti&Storie