Meteo
 


Fatti&Storie

Al volante a 17 anni Parte la guida accompagnata

Guidare l’auto gia a 17 anni? Ora si può, ma solo per fare pratica, e in compagnia di un tutor. È la novità rappresentata dalla guida accompagnata, la novità prevista dall’articolo 115 del Codice della strada, regolamentata dall’articolo 16 della legge 120 del 2010, e dal decreto 213 del 2011.
Il provvedimento, che entrerà in vigore il prossimo 23 aprile, prevede che dal diciassettesimo anno di età ci si possa cimentare alla guida di un veicolo, per arrivare preparati all’esame della patente di guida di tipo B, quella per gli autoveicoli. Ma alla guida accompagnata si potrà ottenere solo se il minorenne ha già la patente di tipo A1. In questo caso i 17 enni potranno guidare rigorosamente affiancati da un maggiorenne munito di patente, ma prima dovranno affrontare ancora alcuni passaggi. Ecco quali sono.
Per la guida accompagnata bisognerà affrontare un breve corso, da effettuare rigorosamente presso le scuole guida. Si tratta di lezioni di pratica per un totale di 10 ore. Due di queste si faranno da sera (in visione notturna), altre 4 si faranno guidando in autostrada e su strada extraurbana. A quel punto si potrà accedere alla guida in compagnia del tutor. Il genitore del minorenne potrà nominarne al massimo tre. La richiesta di guida accompagnata va fatta presso la Motorizzazione Civile. I ragazzi potranno guidare solo autoveicoli con massa inferiore alle tre tonnellate e mezzo e con potenza massima di 70 KW.
(Metro)

Fatti&Storie
Bonus partite Iva