Meteo
 


Fatti&Storie

Per i pendolari di 7 regioni nuovi treni in arrivo

Roma. L’accordo era stato stipulato dai contratti di servizio firmati nel 2009, ma non sarebbe comunque bastato. Per dotare sette regioni di nuovi treni per i pendolari, commisisonati appunto tre anni fa, Ferrovie dello Stato ha annunciato un investimento da 1,25 miliardi di euro. Ieri è iniziata la consegna delle prime vetture nuove: si tratta di convogli inseriti negli accordi firmati con alcune regioni, e quindipagati in sede di contratti di servizio, ma ieri l’ingegner Mauro Moretti, ad di Fs ha anche annunciato un nuovo investimento da 1.25 miliardi di euro, che arrivano dal reinvestimento nel settore “pendolari” dei ricavi ottenuti con il servizio a mercato dell’Alta Velocità.
Investimenti di 7 regioniAlla conferenza hanno partecipato anche i governatori del Lazio e della Toscana, due delle sette Regioni (insieme a Liguria, Friuli, Piemonte, Veneto e Lombardia - Trenord) dove sta iniziando la consegna dei primi nuovi treni per pendolari commissionati a fine 2009:  350 nuove carrozze a doppio piano consegnate con cadenza di 12-14 al mese (fino al 2014). Alla fine la flotta regionale di Fs si arricchirà di 50 treni a doppio piano.
La seconda trancheMa altri arriveranno  grazie a un nuovo investimento: altri 1,25 miliardi per l'acquisto di 130 convogli, con opzione per altri 60, destinati al trasporto locale e metropolitano.
La concorrenzaIl tutto avviene a pochi giorni dal debutto di Italo, il treno della concorrente Ntv che partirà il 28 aprile con la prima tratta: Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano. Già dal 15 si possono acquistare i biglietti in tutti i canali di vendita Italo: dal Contact Center (060708) al sito internet (www.italotreno.it). Ntv promette: televisione in diretta, cinema, con film anche in prima visione e in anteprima, collegamento wi-fi gratuito.
(Stefania Divertito)

Fatti&Storie