Sport

Agnelli e Marotta sorridono per il tesoretto della Juventus

Blindata la qualificazione alla prossima Champions League e al secondo posto, la  Juventus si gode la consapevolezza di essere tornata grande: miglior difesa del campionato, un’autostima cresciuta a livelli assoluti e la sensazione che la corsa scudetto la vedrà protagonista fino all’ultimo. Nulla pare poter andare storto al gruppo di Conte, se anche in una serata come quella contro il Napoli si sono segnati tre gol facendo pressoché a meno dei due attaccanti titolari. Borriello soprattutto ma anche il Vucinic del primo tempo ne hanno azzeccate poche, eppure la squadra ha macinato gioco e creato occasioni. Adesso, in attesa di capire come  finirà il campionato, Agnelli e Marotta  si godono l’idea di avere in cassa almeno 25 milioni in più garantiti dal ritorno nell’Europa che conta: soldi che saranno utili per ripianare parte del debito, per rinforzare la squadra e per vendersi al meglio a nuovi sponsor. Intanto, detto che Matri e Bonucci hanno rinnovato fino al 2017, non mancano le certezze: il trio di centrocampo Vidal-Pirlo-Marchisio e quello difensivo Barzagli-Bonucci-Chiellini saranno la base da cui ripartire, mentre in attacco si cercherà un crack in grado di garantire il salto di qualità. Sarà una scelta da non sbagliare: la speranza è che chiuque arriverà (Higuain, Suarez, Damiao, Mister X) ripercorra la strada di Vidal (costato 10,5 milioni: prezzo di saldo) e non quella di Elia e Krasic, costati complessivamente 25 milioni ma che Conte, se potesse , non vedrebbe più nemmeno in fotografia. (Metro)

Sport