Meteo
 


Sport

La Lupa intravede la Champions ma stasera deve battere il Genoa

Tre punti col Genoa per tornare a vedere da vicino il terzo posto. Luis Enrique e i suoi ragazzi sfidano stasera all’Olimpico il Grifone (ore 20,45, arbitra Giannoccaro, diretta Sky e Premium calcio) con la consapevolezza che una vittoria riporterebbe il sogno a poco più di una partita di distanza. Totti ieri non si è allenato e come previsto vedrà il match dalla tribuna. A differenza di Stekelenburg, che ci sarà, e, un po’ a sorpresa, anche di Pjanic: il centrocampista nella rifinitura di ieri ha lavorato in gruppo ed è possibile che all’ultimo minuto venga convocato. Quasi impossibile, però, che Luis Enrique lo rischi a pochi giorni dal match di San Siro col Milan. Questo, il 4-3-3 che sfiderà stasera il Genoa: Stekelenburg; Rosi, Kjaer, Heinze, Taddei; De Rossi, Gago, Greco; Lamela, Osvaldo, Borini. Detto che l’accordo con la Disney è stato sancito ieri da Baldini e Pallotta negli Usa, sul fronte mercato spuntano due nomi nuovi di zecca o quasi: si tratta del centrocampista mancino del Tolosa, Tabanou («La Roma è un grande club e per noi sarebbe impossibile restare insensibili a un’eventuale offerta», ha detto l’agente, Philippe Lamboley), e di Ocampos, dieciassette anni, talento del River Plate, squadra con cui Sabatini ha da anni ottimi rapporti. Due, gli ostacoli: il costo del cartellino (almeno venti milioni) e le squadre che già lo hanno messo nel mirino (Barcellona e Inter).(Francesco Di Nepi)

Sport