Spettacoli

Ecco l Istantanee Tour Max Casacci racconta il tour dei Subsonica

Musica. Parte su Metro il “diario” dei Subsonica al via con il loro nuovo tour europeo per festeggiare i 15 anni dal primo disco. L'Istantanee Tour dopo la partenza ieri in Svizzera a Mendrisio, toccherà i club di Bruxelles (17 marzo), Berlino (19 marzo), Londra (27 marzo), Parigi (28 marzo), Barcellona (30 marzo) e chiuderà a Madrid sabato 31 marzo.  
Dopo l’Europa i Subsonica torneranno in Italia per cinque uniche date per festeggiare i quindici anni dall'uscita del primo omonimo album: il tour partirà da Mantova sabato 21 aprile per continuare a Milano (23 aprile), Torino (26 aprile), Bologna (27 aprile) e concludersi a Roma sabato 28 aprile.
Una tappa importante nella carriera dei Subsonica, una serie di concerti-evento che mescoleranno i più recenti successi con le canzoni di quel primo lungimirante cd, capace di intrecciare melodia italiana e codici sonori internazionali. All'interno del concerto verrà ricreata una parentesi "storica" fatta di canzoni di quel primo album suonate con la strumentazione dell'epoca, per ricreare fedelmente il sound di quegli anni. Sul palco la spettacolare scenografia integrerà due strumentazioni complete, una "vintage" e una contemporanea.
Il primo a raccontare le sue impressioni di viaggio è Max Casacci, chitarrista, produttore e fondatore della band torinese.
«Ogni grande impresa poggia il suo primo passo su un solido terreno. Non mi vien in mente nulla di più intelligente da scrivere, per commentare la prima tappa di un tour europeo, a soli otto chilometri dal confine. Mendrisio, in altre parole Lugano: Canton Ticino. Dei ticinesi mi ha sempre messo allegria l'utilizzo un po' " letterale" della lingua italiana. Se fate due passi nei piacevoli giardini di Lugano, in riva al lago potete imbattervi in cartelli del tipo " si fa divieto di foraggiare i volatili". Qui il trailer di un film viene chiamato "lanciamento"! Una volta ho visto una scritta sulle finestre di una stazione di Polizia : " auguri di buone feste...da noi a voi!"  Ieri sera in un grande club completamente sold out, non c'erano solo ragazzi ticinesi, ma una buona metà della sala era riempita dalla provincia di Varese. E' stato un gran bel concerto, considerando la fase di rodaggio, vedi prima data. Per la scaletta, prevedendo di affrontare il pubblico straniero, abbiamo optato per una scelta " ti piace vincere facile": un elenco dei brani storici più tirati scelti in un crescendo di velocità e intensità. Abbiamo testato ieri il perfetto funzionamento di tale scelta, tra il calore , le grida e i volti sudati di un pubblico calorosissimo. Oggi partiamo per Bruxelles».
(Patrizia Pertuso)

Spettacoli