Fatti&Storie

Ebook e tablet in biblioteca la rivoluzione parte da Sassari

Vai in biblioteca,  prendi un tablet, lo tieni trenta giorni e leggi qualcosa come 250 libri. Così i giovani, e non solo, sono serviti, con buona pace di chi pensa che l’era della biblioteca sia finita: il suo ruolo invece resiste e si rinnova, diventando un vero e proprio osservatorio dei comportamenti di lettura e punto di riferimento del lettore.
L’obiettivo del servizio presentato dal sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, assieme all'assessore della Cultura, Dolores Lai, e alla direttrice della biblioteca comunale, Cristina Cugia è dunque doppio: avvicinare i lettori ai nuovi supporti tecnologici e rilanciare il ruolo della biblioteca. Il nuovo servizio, attivato in via sperimentale per la prima volta in Sardegna per ora è attivo solo nella struttura comunale di Sassari.
Da tutte le postazioni del sistema bibliotecario sarà possibile accedere al catalogo dedicato agli ebook in prestito, dal quale è possibile salvare i testi digitali nel proprio dispositivo di lettura. I cittadini iscritti al sistema bibliotecario comunale, 24 ore su 24 potranno accedere a numerosi contenuti digitali da qualsiasi postazione Internet.
Gli utenti potranno prendere in prestito gratuitamente e per un massimo di 30 giorni i 22 ebook reader messi a disposizione a scelta fra i sei modelli individuati.  Il servizio è riservato agli iscritti al Sistema Bibliotecario del Comune di Sassari che abbiano compiuto 18 anni. Al momento sono stati  precaricati circa 250 libri digitali liberi dal diritto d'autore.
(Sara Panarelli)

Fatti&Storie