Meteo
 


Fatti&Storie

Al Salone del libro di Parigi Amazon fa infuriare i librai

La lettura nell'era del web fa infuriare il mondo dei librai. Il terreno dello scontro è il Salone del Libro di Parigi, l'appuntamento più importante in Francia sul mercato dell'editoria. L'evento si apre questa sera, e ospiterà Amazon.com, l'azienda di Seattle nata nel 1994, e che detiene il primato assoluto di vendite, tramite Internet, di qualsiasi tipo di volumi in quasi tutte le lingue del mondo.
Il colosso Usa, che nel 2000 ha aperto anche in Francia una sua sede operativa, avrà uno stand di 80 metri quadrati, dove promuoverà l'ultima versione del suo E-book, il "Kindle" (nella foto). La notizia ha fatto infuriare le associazioni di librai d'oltralpe, che vede come un'invasione la presenza di Amazon, che non esita a bollare come «una provocazione».
Getta acqua sul fuoco il commissario generale del Salone, Bertrand Morriset, che difinisce «legittima» la presenza di Amazon. I librai francesi sono sul piede di guerra perché l'azienda Usa vende libri in tutto il mondo con sconti fino al 5% e senza spese di spedizione. Costi contenuti che per la quasi totalità dei librai tradizionali sono impossibili da raggiungere.
(Paolo Chiriatti)

Fatti&Storie