Fatti&Storie

Svizzera morti 22 bambini in incidente stradale VIDEO

«Non abbiamo mai visto niente di simile, un incidente così grave non era mai avvenuto». Sono sconvolti i soccorritori arrivati nell'inferno di lamiere sull'autostrada A9, nel cantone svizzero di Valais, dove un pullman che stava riportando nelle Fiandre due scolaresche dopo una settimana bianca si è schiantato: così hanno perso la vita 28 persone, tra cui 22 bambini di circa 12 anni.
Il ministro dei Trasporti, Melchior Wathelet, ha assicurato che la società noleggiatrice del pullman, Top Tours D'Aerschot, «ha un'eccellente reputazione». Le vittime non sono tutte cittadini belgi: sette bambini sono olandesi e frequentavano la scuola T. Stekske di Lommel.    «Profondamente scioccato» il re del Belgio, Alberto II, che accompagnerà i genitori all'aeroporto militare di Melsbroek da dove raggiungeranno Ginevra: «Il pensiero ora va alle alle vittime e alle loro famiglie». «Non abbiamo parole, solo profondo dolore», ha commentato Dirk De Gendt, un prete della scuola dove sarebbero dovuti rientrare i bambini al termine di una gita organizzata da un gruppo religioso belga.
I superstiti sono stati trasportati d'urgenza in ospedale a bordo di elicotteri. Il chirurgo Jean-Pierre Deslarzes ha spiegato che anche i medici con più esperienza sono rimasti «sconvolti».   
È ancora incerta la dinamica dell'incidente. La polizia ha fatto sapere che il limite di velocità nel tunnel è di 100 chilometri orari eche  il bus era appena entrato in autostrada diretto a Sierre. Dopo due chilometri, lo schianto in cui sono morti anche i due conducenti.    L'incidente è il piu' grave in Svizzera dal 1982, quando 39 turisti tedeschi a bordo di un pullman morirono travolti da un treno a un passaggio a livello. Nel cantone di Valais, nel 2005, un bus fini' in un burrone: morirono 12 persone, mentre 15 rimasero ferite.
Ecco i più drammatici incidenti accaduti negli ultimi 20 anni, in Svizzera, che hanno coinvolto pullman. 12 giugno 2010: due persone di nazionalità canadese muoiono e altre 19 rimangono ferite in un incidente stradale che ha coinvolto un pullman nei pressi di Reckingen, nella Valle di Goms, nell'Alto Vallese.
21 ottobre 2008: sul versante italiano del Gran San Bernardo, a Etroubles, un autobus che trasportava tifosi della Juventus residenti in Svizzera esce di strada. Muoiono due persone, il conducente 81enne e un passeggero di 56 anni. Ventisei altri passeggeri rimangono feriti. 13 aprile 2005: a Orsières, in Vallese, sulla strada del Gran San Bernardo, un pullman di turisti finisce in una scarpata provocando 13 morti. L'autobus trasportava 27 persone che si stavano recando a Savona, in Italia, per partecipare ad una crociera. 16 agosto 2003: un pullmino che trasporta i membri di un club di ginnastica femminile di Basilea Campagna, mentre percorre la strada del Passo del Gurnigel, esce dalla carreggiata e precipita per un'ottantina di metri. Tre donne perdono la vita e altre 13 rimangono ferite. 21 febbraio 2000: un pullman diretto a un campo scolastico di sci a Mels si scontra con un veicolo per la manutenzione stradale. L'autista, l'insegnante e 13 dei 25 studenti a bordo riportano gravi ferite. 15 maggio 1998: sulla strada del San Bernardino, a Pian San Giacomo, un pullman ceco in un tornante sfonda la barriera di sicurezza e precipita per una decina di metri. Due dei 34 occupanti muoiono nell'incidente e altri 27 rimangono feriti.26 febbraio 1994: sulla A13, nei pressi di Pian San Giacomo, si rompono i freni di un pullman ceco. L'autista cerca invano di fermare il veicolo, che urta due vetture, sfonda la barriera di sicurezza e finisce la corsa contro un albero. Quattro giovani passeggeri restano gravemente feriti, 16 riportano contusioni leggere. 24 luglio 1992: sul passo della Novena, un bus tedesco esce di strada, si capovolge più volte e finisce la corsa venti metri più in basso nel letto del fiume Ticino. Otto persone perdono la vita e una trentina rimangono ferite. 6 dicembre 1991: sulla A4 vicino a Zugo, in una curva un bus esce di strada e si rovescia su un fianco. Una donna muore, tre persone rimangono ferite in modo grave e altre 15 in modo leggero. 16 giugno 1991: a Zurigo un camion cade da un cavalcavia, si schianta sui binari della ferrovia e si incendia. Due dei 50 occupanti muoiono, 10 sono feriti gravemente. 8 luglio 1984: sulla strada del Sempione un pullman con a bordo 48 persone esce di strada in una curva e precipita per un centinaio di metri. Non si vi sono morti, ma 34 giovani americani restano feriti. 18 settembre 1983: una collisione fra un pullman tedesco e tre vetture costa la vita a tre persone a Montlingen, nel canton San Gallo. Altre sette persone rimangonoo ferite. 12 settembre 1982: a Pfaffikon (ZH) a un passaggio a livello, la cui barriera non si era abbassata, un treno investe un pullman. Solo due occupanti sopravvivono alla sciagura che fa 39 morti. 
(Ori. Cic.)

Fatti&Storie