Meteo
 


Fatti&Storie

Caccia al Leonardo perduto Il ministro Andate avanti

«Se si può procedere senza fare danni va bene». Il ministro dei beni culturali Lorenzo Ornaghi dà il suo (cauto) via libera a una nuova caccia al dipinto perduto di Leonardo, la Battaglia di Anghiari che potrebbe essere nascosta dietro un’opera del Vasari nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Il ministro spiega: «Bisogna considerare tutte le diversità di opinioni scientifiche». Ma cosa significa andare avanti nella ricerca del Leonardo celato? Il team del professor Seracini ha individuato una zona dove cercare nuovi riscontri della presenza del dipinto e eliminare ogni dubbio. Un'area di circa 10 metri quadri che si troverebbe nella parte sinistra inferiore dell’affresco vasariano. Il procedimento da seguire è ancora quello della sonda che, come nei mesi scorsi, dovrebbe passare dietro l’opera del Vasari attraverso lacerazioni già esistenti e andare a prelevare microparticelle sul retro: è stato scoperto in questo modo il colore nero che sarebbe una prova del lavoro di Leonardo. Per il National Geographic, che ha finanziato la ricerca, servirebbe andare a indagare in due o tre punti, in corrispondenza di stucchi ottocenteschi. Ma prima si attendono tutte le  autorizzazioni necessarie da Ministero, Comune, Soprintendenza. «Nei prossimi giorni -  dice il sindaco Renzi - conto di approfondire la questione con i tecnici del ministero».
 
(LUISA PAMPALONI)

Fatti&Storie