Meteo
 


Fatti&Storie

Anche mangiare il gelato diventa una legge dello Stato

Sembra una classifica delle principali baggianate. E invece è, purtroppo, la classifica seria delle dieci più strane proposte di legge presentate, raccolta dall’Istituto Bruno Leoni. E contiene anche alcune leggi anti economiche. Ad esempio: non si concilia molto la razionalizzazione degli enti locali con l’istituzione della Regione Brescia e la Provincia di Ladinia. E se il governo premeva per l’abolizione degli ordini professionali, arriva l’ordine dell’agromeccanico. E sarebbe in buona compagnia con il pedagogista, l’erborista, l’estetista, il fisico, il fisico medico, e l’operatore di pratiche estetiche e bionaturali.
Ed ecco qua le proposte più originali: MUSICOTERAPISTI. Si propone l'istituzione della figura professionale del musi­coterapista. Da non confondere con il già esistente musicoterapeuta.
VERDE PENSILE. Disposizioni in materia di incentivi all’utilizzo del verde pensile - alla babilonese, insomma - che prevedono una detrazione del 36% delle spese sostenute da chi adotta l’edera sul terrazzo di casa. Il motivo? Sconosciuto. ESTETISTI PROFESSIONALI. A ben guardare nella proposta di legge si propone di istituire questa figura professionale a tutti gli effetti che non è altro che un esperto di manicure. GIOCHI E VINCITE RATEALI. Vincere tanto può essere pericoloso per il cuore. E quindi i parlamentari propongono l’erogazione rateale delle eventuali vincite. LUOGO DI NASCITA ELETTIVO. Questa è bellissima: per risolvere il conflitto interiore di chi vive a Milano ma nel cuore è rimasto e sarà per sempre napoletano, ci sono ben due proposte per l’istituzione del luogo elettivo di nascita «per tutelare e di valorizzare le piccole realtà locali, spesso sprovviste di strutture sanitarie, ma non per questo prive di storia, cultura e tradizioni ben radicate». RISTORAZIONE ITALIANA E MADE IN ITALY. Ogni anno non mancano nella classifica dell'Istituto Leoni: la definizione per legge dei marchi di qualità «Pizzeria italiana nel mondo» e «Gelateria italiana nel mondo». TUTELA E PROMOZIONE GELATO DOC. Disposizioni per la tutela del gelato tradizionale italiano, con tanto di denominazione di qualità la cui promozione è affidata al ministero delle Politiche agricole, alimentari e fore­stali e alle Regioni. A questo si aggiungono dettagliate indicazioni sulle quantità di frutta necessarie perché il prodotto sia davvero doc. irrinunciabile. L'ITALIA DEI PRINCIPATI. Se Filettino è nato proprio in questi giorni, ecco che spuntano altre due istituzioni da far nascere e promuovere: la Regione Principato di Salerno, della Regione Romagna e di quella del Salento. Alla faccia dell’Unità d’Italia.
 
(Metro)

Fatti&Storie