Fatti&Storie

Poliziotti rapinatori bufera in questura Il capo della Polizia manda un ispettore

I vertici della Polizia intervengono nel caso che si sta abbattendo sulla questura. Dopo l’arresto dei quattro poliziotti-rapinatori di lunedì, ieri il capo della Polizia Antonio Manganelli ha inviato in città un ispettore: si chiama Daniela Stradiotto e avrà il compito di capire cosa è successo. Il funziomario era atteso in città già da ieri sera. La sua inchiesta dovrà dare un volto agli agenti che hanno cercato di insabbiare il caso. I quattro agenti arrestati, che sono stati sospesi dal servizio, sono accusati di aver rapinato, e in un caso sequestrato e picchiato, tre spacciatori di origine nordafricana. Oggi per tre di loro sono in programma gli interrogatori di garanzia, mentre il quarto poliziotto, colto da un malore al momento dell’arresto, rimane in ospedale. L’avvocato Luigi Saffioti spiega che i tre «sono distrutti, addolorati». Il legale chiederà la scarcerazione o in subordine gli arresti domiciliari. Secondo Saffioti è ancora da dimostrare «che quegli stranieri avessero in tasca veramente dei soldi». Due degli agenti, inoltre, sono indagati anche in un altro procedimento: avrebbero picchiato un 29enne tossicodipendente arrestato dopo un tentativo di rapina. Ma le indagini proseguono anche all’interno della polizia: si cerca la   “talpa” che ha informato gli agenti del procedimento a loro carico.
 
(METRO)

Fatti&Storie