Fatti&Storie

Chi suona uno strumento musicale ha meno probabilit di perdere l udito

Chi suona uno strumento musicale per molti anni o addirittura per tutta la vita ha meno possibilit agrave di perdere l rsquo udito negli anni della vecchiaia A svelare questa particolare scoperta egrave uno studio della Northwestern University pubblicato di recente sulla rivista Neurobiology of Aging I ricercatori d rsquo oltreoceano sono giunti a queste conclusioni misurando le risposte cerebrali ad alcune tipologie di suoni di un rsquo ottantina di musicisti giovani e meno giovani e di coetanei che con strumenti musicali non hanno mai avuto a che fare Dagli esperimenti si egrave appurato che gli over 60 che hanno suonato per molti anni hann un udito assai migliore e pi ugrave allenato rispetto agli under 30 che invece non suonano Soprattutto a livello di codifica degli stimoli sonori laquo I nuovi risultati raggiunti a detta di Don Caspary della Southern Illinois University che ha supportato lo staff autore dell rsquo analisi confermano l rsquo idea che il cervello possa essere allenato a superare in parte la perdita uditiva legata all rsquo invecchiamento Queste nuove osservazioni insieme ad alcuni dati recenti raccolti negli animali suggeriscono fortemente che un allenamento intensivo anche in tarda et agrave possa migliorare la capacit agrave di decodificare i discorsi da parte degli anziani e di conseguenza la loro capacit agrave di comunicare in ambienti complessi e rumorosi raquo Insomma nel musicista di lunga data l rsquo udito si adatterebbe all rsquo universo dei suoni sviluppando una maggiore resistenza al decadimento fisico e al mantenimento della memoria rispetto a quanto invece accade in chi ha avuto pochi contatti con la musica e con i suoni Valerio Mingarelli

Fatti&Storie