Fatti&Storie

Cagliari ristruttura tutte le scuole Ecco i soldi per l edilizia scolastica

Doppia decisione della giunta Zedda: sì al nuovo piano straordinario per l’edilizia scolastica e all’adeguamento del piano urbanistico al Ppr. Decisioni importanti su due temi caldissimi in città. Su proposta dell'assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras, l’esecutivo ha approvato i progetti di ristrutturazione della scuola materna di via Piero della Francesca e il risanamento delle coperture delle scuole dell'infanzia di via Castiglione, via Salvator Rosa e via dei Genieri, via Bandello, via Val Venosta, via Parigi e via Beato Angelico, di via del Sestante, via Scirocco e via Corsica. Lo stanziamento complessivo – fondi regionali – è di oltre 2.600.000 euro.  Su proposta dell'assessore all'Urbanistica Paolo Frau invece, la svolta che riguarda l’urbanistica cagliaritana. Sarà l'unità di progetto “Ufficio del Piano” dovrà occuparsi prioritariamente dell'adeguamento del Puc vigente al Ppr, secondo gli indirizzi che verranno formulati dal Consiglio comunale. Ma sopratutto le nuove costruzioni dovranno essere programmate tenendo conto del piano di assetto idrogeologico, del Piano del verde, del Piano delle aree del commercio, del piano urbano di mobilità, del piano del colore, del piano di zonizzazione acustica. Un approccio moderno per strategie e valutazioni complessive sul futuro della città. Secondo la delibera l'Ufficio del Piano sarà incardinato nel Servizio Pianificazione del Territorio. E ora sarà più facile anche decidere sul destino del cemento a Tuvixeddu.  Jacopo Norfo

Fatti&Storie