Fatti&Storie

Un perito per il crollosulla statale 226

Si indaga sulla frana causata dall’alluvione del 4 novembre che si era staccata lungo la statale 226, tra Ponte Savignone e Casella, in provincia di Genova. Il sostituto procuratore Vittorio Ranieri Miniati ha incaricato il geologo Alfonso Bellini per stabilire quali furono le cause di quell’ingente distacco di massi e rocce. Lo smottamento aveva provocato la rottura delle tubature del gas metano e i comuni di Casella e Montoggio erano rimasti senza gas. La Valle Scrivia era stata tagliata in due. La strada provinciale è stata messa in sicurezza e riaperta lo scorso 10 gennaio.

Fatti&Storie