Fatti&Storie

Per la Citt dello sport 380 milioni da privati

Roma Il completamento della Citt dello Sport di Tor Vergata potrebbe essere finanziato in parte con soldi privati ovvero con 380 milioni di euro sui 500 ancora necessari e a carico dello Stato per chiudere i lavori firmati dall architetto Santiago Calatrava E se questa operazione andasse in porto sarebbe la miglior risposta al sospetto di una lievitazione dei costi pubblici ha commentato il sindaco Alemanno e porterebbe in attivo il saldo del budget per l Olimpiade di Roma 2020 Ieri Alemanno e il rettore dell universit di Tor Vergata Renato Lauro hanno illustrato i contenuti di un offerta proveniente dalla societ Nec Group che si impegna a sborsare quella somma in cambio della gestione economica per 25 anni della struttura Secondo il budget olimpico redatto dalla Commissione di compatibilit economica l Olimpiade costerebbe 9 8 miliardi di cui 4 7 privati e 5 1 pubblici Con questo intervento l investimento pubblico scenderebbe a 4 3 miliardi ha sottolineato Alemanno mentre quello privato salirebbe a 5 5 E poich previsto un ritorno fiscale di 4 6 miliardi ha argomentato il sindaco esso supererebbe il costo degli interventi pubblici e quindi l operazione Olimpiadi avrebbe un saldo positivo per le casse pubbliche Un viatico all annunciato vertice di oggi tra Alemanno e Monti Ma ieri sera Palazzo Chigi ha smentito l incontro Il presidente del Consiglio sta studiando il dossier ma non stata presa alcuna decisione L incontro ci sar insiste Alemanno I tempi stringono per presentare al Cio il dossier visto che la scadenza domani Olimpiadi s o no Nella corsa alla candidatura olimpica di Roma 2020 sembra vincere il fronte del s S Sessanta i campioni dello sport che hanno sottoscritto un appello a Monti Valentino Rossi Gigi Buffon Valentina Vezzali Grandi nomi dello spettacolo come Fiorello Baglioni Salvatores Poi un sondaggio Ispo secondo il quale 7 italiani su 10 vogliono le Olimpiadi a Roma Un occasione unica che non possiamo perdere sottoscrive Emma Marcegaglia di Confindustria Sul fronte s anche Luca di Montezemolo e i sindacati No Pareri negativi dai dossier di Legambiente Wwf e Fai No secco della Lega Nord e di singole voci come quella di Mennea e Flavio Briatore Metro

Fatti&Storie